Chi non sono e cosa non faccio

L’approccio del Counseling , da me scelto e che mi appartiene, si basa fondamentalmente sul concetto del “SAPER  FARE” …………  ed anche per questo motivo mi risulta più difficile esplicitarvi ciò che non so fare.

Ma per comprendere  meglio chi è UN COUNSELOR, vi dico ciò CHE NON SONO:

NON SONO UNO PSICOLOGO,

NON SONO UNO PSICOTERAPEUTA

E NON SONO UNO PSICHIATRA

non svolgo le loro attività, non ho frequentato i loro percorsi  di studi, né fatto le loro esperienze.

In tutte queste professioni, però, si identifica un elemento in comune: il campo di azione è sempre quello della “persona umana ”. Alcune partono dallo studio del comportamento, alcune dallo studio della medicina, qualcuna da entrambi .

In generale, in modo semplicistico ed esaustivo, i professionisti sopra elencati si possono classificare come esperti  della SALUTE MENTALE che, attraverso lo strumento della DIAGNOSI, identificano un DISAGIO PSICO-FISICO, un DISTURBO PSICOLOGICO , un TRAUMA PSCICOPATOLOGICO e mediante  una TERAPIA,  (percorso di “sedute”),  conducono  il PAZIENTE  a risanare ed a ricostruire la sua vita, dopo aver superato e risolto l’evento scatenante,  il suo “disagio”.

La terapia è un percorso al centro del quale è posto  il DISAGIO, che viene identificato e destrutturato, successivamente attraverso la costruzione della relazione tra il professionista ed il paziente la terapia traccia la strada per far sì che il paziente evolva e trovi una soluzione al disagio stesso. La terapia è quindi un percorso che vede come alleato il tempo e che, attraverso sedute ripetute e relativamente frequenti (settimanali, mensili, etc), esplica la sua efficacia.

Non vorrei aggiungere altro, perché, come ho detto inizialmente, io non sono un professionista della salute mentale ed ho voluto semplicemente sottolineare quello CHE NON FACCIO.

Ma  allora CHI E’ E COSA FA UN COUNSELOR?

Prima di svelare la sua figura posso certamente affermare  che non è un AMICO/AMICA.

Ma posso affermare con certezza che il COUNSELOR fa il TIFO PER TE, come può fare un amico, così come manifesta INTERESSE PER TE, come può fare un professionista, ma soprattutto desidera, investe, ti orienta, ti indirizza verso il ritrovamento del tuo BENESSERE.