Colloquio individuale di counseling

Si tratta di un colloquio della durata di un’ora , massimo un’ora e mezza, dove tu, CLIENTE, decidi di “DEDICARTI  DEL TEMPO” per incontrare un professionista della relazione di aiuto, che possa supportarti nel comprendere la strada da percorrere per affrontare ciò che ti crea disagio e che ti ostacola nelle scelte.

Immagina il colloquio come una CORNICE, all’interno di UNO SPAZIO, IN UN TEMPO ed in un LUOGO ben DEFINITI dove,  tu persona, ti possa sentire  al sicuro, protetto, non giudicato e LIBERO DI RAPPRESENTARE CIO’ CHE NON TI FA STARE BENE, CIO’ CHE NON TI CONSENTE DI AFFRONTARE LA QUOTIDIANITA’ CON LA FORZA NECESSARIA AD ESSERE TE STESSO.

Fautrice del concetto espresso molto bene da Carl Rogers Se una persona si trova in difficoltà, il modo migliore di venirle in aiuto non è quello di dirle esplicitamente cosa fare, quanto piuttosto di aiutarla a comprendere la situazione e a gestire il problema facendole prendere, da sola e pienamente, le responsabilità delle proprie scelte e decisioni. Gli individui hanno in se stessi ampie risorse per auto-comprendersi e per modificare il loro concetto di sé”.

Ma anche della teoria alla base della metodologia dell’Empowerment:  supportare la persona nella condizione reale in cui si trova, alla ricerca di ciò che è possibile e che dipende da lui. L’obiettivo da raggiungere è concepito come apertura di nuova possibilità personale dell’individuo ed il suo risultato è la messa in azione, la speriment-azione, l’innesco di processo, e non limitarsi alla semplice acquisizione di consapevolezza.

Il primo colloquio può essere inteso come primo passo per accelerare il processo che, da qualche parte, internamente a te, si è  già configurato, ma che non ha trovato una sua velocità per procedere.

Gli altri colloqui individuali, non più di quattro, anche dilazionati nel tempo, possono essere intesi come MOMENTI DI VERIFICA DEL PERCORSO che sei riuscito ad INDIVIDUARE ed ILLUMINARE grazie al DIVERSO PUNTO DI VISTA offerto dal COUNSELOR, che contribuisce anche a darti la forza per percorrerlo, in quanto il Counselor fa il tifo per te.

Il Counselor poi ti supporta nell’approfondimento del percorso, proponendoti speriment-azioni volte a tradurre in realtà le varie tappe del percorso (non si può provare a fare altro, bisogna farlo!!!)

I colloqui di counseling possono precedere, essere integrati o seguire percorsi di gruppo, seminari, laboratori, oppure possono essere intesi come singolo strumento efficace per far si che tu persona, tu cliente, proceda nel tuo di lavoro di crescita personale, finalizzato al raggiungimento di un BENESSERE personale.

In PAUSA PRANZO col COUNSELOR

Sei sempre di fretta…

La sera non riesci a trovare il tempo…

Quando torni a casa i tuoi figli ti rapiscono…

Devi anche da portare fuori il cane…

e poi la spesa, qualche lavoro in casa…

La partita di calcetto…

esci sempre troppo tardi dal lavoro…

la palestra per mantenerti in forma…

la fidanzata, la compagna…

ALLORA PENSA DI SFRUTTARE LA TUA PAUSA PRANZO AL MEGLIO…

Ho pensato di agevolarti!!!

Se sei residente a Siena, allora NON PERDERE L’OCCASIONE!!!

CONTATTAMI e fisseremo un incontro, DOVE VUOI TU, all’aperto perché no, magari passeggiando o  seduti su una panchina della tua città.

Un modo per ritagliare del tempo, per trasformare del tempo, per impiegare del tempo da “DEDICARE A TE STESSO” da investire per il tuo” BENESSERE”.