Il counseling e le aree di intervento

L’INTERVENTO DI COUNSELING

Il Counseling è una pratica professionale della relazione d’aiuto il cui scopo è di offrire a singoli individui od a gruppi un’azione di sostegno e di orientamento nei processi evolutivi in modo da favorirne l’autonomia decisionale, e valorizzarne le potenzialità.

L’intervento di counseling su basa su una relazione che si instaura tra un professionista ed un cliente, in un tempo ben definito e che ha come obiettivo di consentire al cliente di rimpossessarsi del protagonismo della sua vita ed automaticamente delle sue scelte. Gli strumenti a disposizione del Counselor intervengono affinché il cliente, al centro della relazione, venga indirizzato verso un nuovo modo di comprendere il suo disagio, recuperando le risorse interne per poterlo affrontare e per aprirsi a nuove opportunità.

Il Counseling quindi è un servizio di supporto centrato sulla persona, finalizzato alla promozione del suo benessere, attraverso la soluzione di problemi contingenti determinati il suo disagio quotidiano.

AREE APPLICATIVE DEL COUNSELING

Se il counselor è un professionista esperto delle relazioni, il suo ambito di intervento non può che essere molto ampio:sanitario, scolastico, sanitario, aziendale, religioso, sportivo , e sociale. Il setting può essere individuale, di coppia, di gruppo.

Puoi trovarlo esercitato, forse sarebbe più corretto, affermare un giorno, si spera non troppo lontano, lo vedrai normalmente diffuso in studi privati individuale o associato, in uno sportello di sevizio pubblico, in un consultorio familiare, un ente e/o associazione a scopo sociale con servizi alla persona, in ospedale, in carcere, in comunità, in un centro di accoglienza per immigrati, in un istituto scolastico, in un istituto di formazione ed aggiornamento professionale, in medie e grandi aziende, in associazioni di categorie rappresentanti lavoratori ed imprese etc.